20 mesi di resistenza

==============================================================

Memoria, memoria, che sei tu mai! Tormento, ristoro e tirannia nostra, tu divori i nostri giorni ora per ora, minuto per minuto e ce li rendi poi rinchiusi in un punto, come in un simbolo dell’eternità! Tutto ci togli, tutto ci ridoni; tutto distruggi, tutto conservi; parli di morte ai vivi e di vita ai sepolti!

— Ippolito Nievo, Le confessioni d’un italiano

Questa voce è stata pubblicata in Fasemo filò. Contrassegna il permalink.

Una risposta a 20 mesi di resistenza

  1. Enrico Nardin scrive:

    Cosa è stata la “microstoria” di quell’angolo di Favaro.

I commenti sono chiusi.