Home

:: TERRA ANTICA (http://www.terraantica.org) è il sito dell’omonima associazione culturale veneziana dedicato all’attività di ricerca storica, di sensibilizzazione e di informazione sulle trasformazioni culturali, territoriali, sociali ed ambientali della terraferma veneziana; i gentili visitatori troveranno qui buona parte dei lavori già ultimati e pubblicati, links con altre realtà culturali simili ed affini; eventi ed opinioni che toccano i temi che ci sono più cari quali storia del territorio e la salvaguardia del paesaggio; la riscoperta delle origini dei nostri paesi della pianura veneta e veneziana in particolare, ma soprattutto la presa di coscienza che molti guai ambientali che ci preoccupano oggi sono l’esito dell’abbandono di usanze e tradizioni che ci consentivano una vita magari più severa, ma più sana, e più rispettosa dell’ambiente e più vissuta con gli altri.

:: Se vuoi sapere chi è Terra antica e cosa ha fatto fino ad oggi clicca qui ::

Logo di Terra Antica

Logo di Terra Antica

Questo sito recentissimamente è stato violato da cyber terroristi, che hanno creato notevoli guai. Stiamo  provvedendo a riparare i danni. Ci scusiamo con i visitatori  per gli inconvenienti che si possono trovare e chiediamo loro di segnalarceli scrivendoci::

 

==============================

Ed ecco la rivedeva, quella stupefacente riva d’approdo, quell’abbagliante composizione di edifici fantastici che la serenissima presentava agli sguardi riverenti dei navigatori che si approdavano: l’aerea magnificenza del palazzo ducale e il ponte dei sospiri, le colonne sulla riva col leone e col santo, il pomposo assetto del tempio fiabesco, il traforo della porta dell’orologio coi mori, e mentre contemplava si disse che arrivare a Venezia dalla terraferma era come entrare in un palazzo dalla porta di servizio, e che solo per nave, dall’alto mare, come aveva fatto lui questa volta, bisognava giungere nella più inverosimile città del mondo.

— Thomas Mann (Premio Nobel per la letteratura -1929), La morte a Venezia (Der Tod in Venedig, 1912)

Lascia un commento