Autostoria e Statuto di Terra Antica

Autostoria e Statuto di Terra Antica

Nome dell’Associazione: ASSOCIAZIONE CULTURALE “TERRA ANTICA”

Data e luogo di costituzione: 13 aprile 1992 in Venezia Mestre

Soci fondatori: Spolaor Franca, Marsale Sergio, Ferraguti Anna Maria, Aulisio Ettore, Guariento Flavia, Sacchetto Antonella

Sede sociale attuale e sedi precedenti: dalla data di costituzione la sede sociale è: via Monte Boè, 3/A – 30030 – Favaro Veneto (VE)

Ragione sociale: associazione culturale di ricerca storico-etnografica ed ambientale, apartitica, senza fine di lucro, di durata illimitata

Le aree tematiche di intervento desumibili dall’articolato dallo statuto:

Art. 2 – l’Associazione ha lo scopo di ricercare, di raccogliere, ordinare e rendere pubblici i documenti scritti, orali, iconografici e i documenti della cultura materiale relativi alla storia del Quartiere 10 (Municipalità di Favaro Veneto) promovendo incontri di studio, conferenze, mostre illustrative, pubblicazioni. L’attività dell’Associazione riguarderà gli aspetti ambientali, storico-etnografici del territorio quartierale (della municipalità) , facendo particolare riferimento alle trasformazioni avvenute nel mondo contadino nel tempo. L’Associazione inoltre intende dar vita ad un Centro di raccolta delle documentazioni dei vari aspetti della Storia del territorio, quale premessa per la costituzione di un Museo pubblico

Art. 3 – L’Associazione per attuare le sue finalità promuove forme di collaborazione con le istituzioni culturali degli Enti Locali, con Enti ed Associazioni Culturali e professionali, con le istituzioni scolastiche operanti nel territorio, per organizzare iniziative comuni, per concordare le modalità di utilizzazione dei materiali raccolti, per la custodia degli stessi in sedi accessibili alla popolazione.

Art. 4 – Il numero dei soci è illimitato; possono aderire tutti i cittadini e, nelle persone dei loro rappresentanti pro-tempore, le Associazioni e le istituzioni culturali, scolastiche e professionali le cui attività coincidano, anche in parte, con quelle dell’Associazione.

Copia digitale dello Statuto Terra Antica si può scaricare qui.

=============================

Le conosco le vostre case. Ignorano che la relazione tra l’acqua e l’uomo è di madre a figlio, che lo spreco sprezzante d’acqua è una delle forme sottili di parricidio. Apri il rubinetto e giù acqua… è la maledizione della facilità… Andare a prenderla con un secchio e una bottiglia, quando c’è un guasto, subito ti ricorda che l’acqua è preziosa, che la vita è sforzo. Versarla da una brocca è un gesto che educa: «Dopo il pediluvio, me ne resta ancora un pò di tiepida per la barba. Dopo la barba me ne resta ancora abbastanza per farmi un uovo in camicia. Dopo cotto l’uovo, nell’acqua raffreddata metto a bagno la dentiera. Questa è civiltà.

— Guido Ceronetti