Riemerse dalla memoria le campane di Sanbruson

FASEMO FILO’

Riemerse dalla memoria le campane di Sanbruson 

Din dan don le canpane de Sanbruson
E le sona dì e note
E le buta zò le porte
Ma le porte gera de féro
Volta la carta ghe xé un caliéro
Un calièro pien de piova
Volta la carta ghe xe na rosa
E la rosa sa da bon
Volta la carta ghe xe un melon
Ma il melon xe massa fato
Volta la carta ghe xe un mato
Un mato da ligare
Volta la carta ghe xe un mare
Un mare e na marina
Volta la carta ghe xé na galina
La galina fa cocodè
Volta la carta ghe xé un re
Un re e un rearo
Volta la carta ghe xé un peraro
Un peraro che fa i fighi
Volta la carta ghe xé i strighi
I strighi che fa miao
Volta la carta ghe xé el babao
Un babao col bèco rosso
Volta la carta ghe xé un posso
Un posso pien de aqua
Volta la carta ghe xe na gata
E la gata fa i gatèi
Volta la carta ghe i putèi
E i putéi fa ostaria
Volta la carta che la xe finia

==============================================================

Preghiera al Grande Spirito
O Grande Spirito, la cui voce sento nei venti ed il cui respiro dà vita a tutto il mondo, ascoltami.
Vengo davanti a Te, uno dei tanti tuoi figli. Sono piccolo e debole. Ho bisogno della Tua forza e della Tua saggezza. Fammi camminare tra le cose belle e fa’ che i miei occhi ammirino il tramonto rosso e oro. Fa’ che le mie mani rispettino ciò che Tu hai creato e le mie orecchie siano acute nell’udire la Tua voce.
Fammi saggio, così che io conosca le cose che Tu hai insegnato al mio popolo, le lezioni che hai nascosto in ogni foglia, in ogni roccia.
Cerco forza, non per essere superiore ai miei fratelli, ma per essere abile e combattere il mio più grande nemico: me stesso.
Fa’ che io sia sempre pronto a venire a Te con mani pulite e occhi diritti, così che quando la vita svanisce come la luce al tramonto il mio spirito possa venire a Te senza vergogna.

— Yellori Lark, capo indiano Sioux

Questa voce è stata pubblicata in Fasemo filò e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.