Tra due fuochi. Venezia tra il 1943 e il 1945.

EVENTI

L’incontro pubblico “Tra due fuochi. Venezia tra il 1943 e il 1945” che organizziamo con l’importante collaborazione dell’IVESER – Istituto veneziano per la storia della resistenza e dell’età contemporanea e dell’associazione “BLOG – territori e paradossi” di Campalto lo abbiamo pensato come una lettura degli eventi del biennio 1943-1945 nella nostra città secondo un taglio particolare, quello della salvaguardia del patrimonio storico e artistico della città storica.

Locandina dell'incontro

Locandina dell’incontro

Sarà naturalmente possibile con l’occasione – per quanti non ne hanno ancora avuto l’opportunità – rinnovare l’adesione alla nostra associazione.

Contando di vedervi numerosi, vi invio un caro saluto.

Gabriele Scaramuzza

 

==============================================================

“ Quanto fur grandi le tue mura il sai,
Venetia, hor come le s’attrovan vedi;
e s’al periglio lor tu non provedi
deserta e senza mura rimarrai.
Li fiumi, e ‘l mar, e gl’huomeni tu hai
per hinimici, e ‘l provi, e non lo credi:
non tardar, apri gli occhi, e muovi i piedi
che volendol poi far, tu non potrai.
Scacci i fiumi da te, le voglie ingorde
de gl’ huomeni raffrena, e poscia il mare
restato sol, sempre t’harà obedita.
Deh non aver l’orecchie al tuo ben sorde,
perché con gran ragion ti vò affermare
che il ciel ti diè ne l’acque eterna vita.”

— C. Sabbadino, La poesia del Sabbadino è riportata da C. Tentori, Della legislazione veneziana sulla preservazione della laguna, Venezia, Rosa, 1792, p. 49

Questa voce è stata pubblicata in Eventi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.