Forte Marghera….stella d’acqua

DISCUSSIONI 8

Forte Marghera….stella d’acqua

Il Gruppo di lavoro per Forte Marghera procede instancabile verso l’obiettivo di evitare la privatizzazione del Forte per  mantenerlo Bene Comune a disposizione di tutta la Città.
Nei prossimi incontri organizzati dal gruppo stesso,  con l’aiuto di Marianella Sclavi, saranno approfonditi  i contenuti affrontati  nei diversi tavoli tecnici di confronto creativo, che hanno il compito di elaborarele Linee guida partecipate e condivise per il futuro risanamento e riuso  di Forte Marghera.
I tavoli di lavoro sono 6 e restano sempre aperti alla partecipazione di tutti (anche di coloro che non sono potuti intervenire all’incontro (“Gruppo di lavoro per Forte Marghera….stella d’acqua” del 5 febbraio) e sono tra loro interconnessi (dando quindi la possibilità ai partecipanti di passare da un tavolo a un altro). I tavoli, che si riuniscono sempre presso il centro civico di via Sernaglia, sono stati così denominati:

A1_ACCESSIBILITÀ E RELAZIONI
Temi da affrontare: rapporto tra Forte Marghera e il contesto, confini, relazioni alla scala lagunare e del campo trincerato, suo ruolo nel parco di San Giuliano e nel waterfront urbano, ruoli che può ricoprire alla scala urbana, comunale e territoriale.

A2_ATTIVAMENTE AL FORTE
Temi da affrontare: attività artistiche e artigianali, musica, attività ricreative e ristorazione, nuove forme di musealità, aspetti di coordinamento tra usi/utenti diversi e condivisione nella utilizzazione degli spazi.

B1_NATURALMENTE AL FORTE
Temi da affrontare: orti produttivi e paesaggistici, parco, oasi, animali, educazione ambientale, filiera corta, nuovi stili di vita, sport nel verde e sull’acqua.

B2_EDIFICATO E ARCHITETTURE
Temi da affrontare: rivalutazione delle strutture, del loro degrado, degli usi attuali e delle modalità e costi del recupero, individuazione possibili interventi demolizione e forme di eventuale ricostruzione, tecniche e materiali per il recupero eco-sostenibile, usi compatibili.

C_DALLA FATTIBILITÀ ECONOMICA ALLA GESTIONE
Temi da affrontare: definizione rapporti istituzionali, individuazioni fonti di finanziamento rilevanti (interventi di riqualificazione /restauro /salvaguardia), fonti di finanziamento per attività da insediare-avviare, modalità di gestione che valorizzino il volontariato, l’autogestione, l’appropriazione e la cura degli spazi “dal basso”, organizzazione temporale degli interventi…

D_TAVOLO DI CONNESSIONE E REFERENCE
Temi da affrontare: gestione archivio e individuazione delle fonti di riferimento, verifica di omogeneità e coerenza dei testi prodotti dai singoli tavoli, stesura dei testi finali (bozza e definitivo), definizione degli allegati testuali e grafici.

Tenendo conto del calendario e del fatto che ogni seduta è divisa in due sessioni, intervallate dalla pausa per la cena, questo che segue potrebbe essere lo schema generale di lavoro, da verificare in corso d’opera:

data
prima sessione (1,5 h)
seconda sessione (1,5 h)
 
venerdì 17.02

h 19.30-23
Plenaria: verifica schema di lavoro

Tavoli A (A1+A2 insieme): prima ipotesi su relazioni, accessibilità, attività;
Tavoli B (B1 e B2 separati): prima definizione attività (per settori/ambiti);
Tavolo C: principi, scelte, doc. preliminare;
 
sabato 18.02

h 18.30-22.30
Tavoli A (A1+A2 insieme): verifica ricadute prima definizione attività definizione attività, accessibilità, relazioni;
Tavoli B (B1 e B2 separati): definizione attività;
Tavolo C: prima verifica di fattibilità e di coerenza rispetto ai principi;
 
venerdì 24.02

h 18.30-22.30
Tavoli A (A1+A2 insieme): verifica finale e articolazione attività;
Tavoli A+C (A1+A2+C insieme): verifica finale di fattibilità impianto generale;
 
sabato 3.03

h 18.30-22.30
Tavoli B (B1 e B2 separati): specificazione caratteri attività;
Tavoli B+C (B1+B2+C insieme): verifica finale di fattibilità delle diverse attività;
 
venerdì 9.03

h 19.20-23
Plenaria: lettura e verifica finale delle linee guida;
Plenaria: organizzazione della presentazione pubblica delle linee guida;
 
sabato 17.03

h 18.30-20
Presentazione pubblica delle “Linee guida partecipate e condivise per il futuro di Forte Marghera”
 

N.B.: il tavolo D di connessione e reference è sempre attivo
Tutti i cittadini interessati, oltre quelli che già numerosi hanno partecipato attivamente all’incontro preparatorio con il supporto di  Marianella Sclavi dell’ 11 febbraio e che continueranno ad essere presenti, sono invitati a partecipare.

Sono altresì invitati gli Amministratori pubblici del Comune e delle Municipalità, nonchè i tecnici e i vari portatori di interesse.

Su YOU TUBE –   si può visionare un filmato con la versione integrale della partecipazione ad una trasmissione di RadioGamma5 interamente dedicata a Forte Marghera con la presenza di alcuni rappresentanti del Gruppo di lavoro per Forte Marghera della durata di due ore:

 

==============================================================

Non fare nulla che possa darti profitto se ti fa rompere la parola data o perdere il rispetto per se stessi.

— Marco Aurelio

Questa voce è stata pubblicata in Discussioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.